Sin da piccoli abbiamo sempre sentito che non bisogna disturbare i defunti e che stanno bene dove sono. Ma dove sono i defunti e dove vivono? Perché non bisogna parlargli quando invece preghiamo per loro? Perché un nostro caro dovrebbe farci del male?

Come ben sappiamo quando l’anima lascia il corpo va in una dimensione spirituale denominata mondo spirituale. Il mondo spirituale è un luogo immenso con differenti livelli dove ogni anima si colloca una volta arrivataci. Durante un determinato periodo (incalcolabile per il mondo terreno) l’anima si evolve nel mondo dello spirito e passa a livelli più luminosi.

La maggior parte delle religioni ci insegnano che una vita terrena vissuta amando Dio, rispettando il prossimo e aiutando chi è più bisognoso di noi avrà le porte dei cieli aperte. In verità non sappiamo esattamente dove andremmo appena saremmo nel mondo dello spirito. Attraverso le informazioni ricevute dalle anime che vivono nel mondo dello spirito, ci è dato sapere (semplificando il concetto) che ci sono 3 principali livelli nel mondo spirituale dove i medium riescono ad accederne a solo 2 di questi. Si inizia da un livello energetico poco lucente per poi arrivare a livelli sempre più luminosi. La maggior parte delle religioni identifica questi livelli come inferno e purgatorio. Alcune anime hanno la possibilità di avere un’anima molto luminosa e di essere altamente evolute vivendo in una dimensione di purezza totale. Questo livello viene definito come il paradiso. Ci è dato sapere che solo determinate anime come i Santi, i Profeti, Gesù e la Madre Celeste possono vivere a quel livello.

È interessante riflettere che la Madonna pur essendo in una dimensione di purezza totale nel mondo dello spirito, comunica con delle persone sulla terra come i veggenti di Medjugorje perché attraverso le loro anime la Madonna gli ha scelti come strumenti per comunicare con il mondo terreno. È giusto precisare che la Madre Celeste (ma anche Gesù) non si mostra unicamente a persone prescelte ma bensì accarezza ogni anima che gli chiede aiuto. È importante specificare che ci sono alcune persone che pensano di parlare direttamente con la Madonna (e non solo) credendo di avere una connessione dirette e privilegiata, ma è molto probabile che queste persone non stiano comunicando realmente con la Madre Celeste ma con un’altra entità di “differente” livello energetico per portare confusione e smarrimento allontanando le persone da Dio o dalla Madonna stessa.

Alla domanda “è giusto parlare con i defunti?”

Il problema che viene evidenziato dalla Chiesa da sempre, ma anche da altre religioni, è che il comunicatore a volte meglio conosciuto come medium, pensa di comunicare con una determinata anima del mondo spirituale ma invece non è cosi. Questo crea problemi di diverso tipo sia a chi riceve il messaggio ma soprattutto a chi trasmette le informazioni ricevute da questo tipo di entità. Il comunicatore dovrebbe domandarsi perché riceve questi messaggi “contraffatti” ma soprattutto come potrebbe riconoscere chi è veramente l’anima con cui sta comunicando.

I messaggi ricevuti dal Mondo Spirituale dovrebbero unicamente essere messaggi di amore, di conforto, dando la possibilità di percepire nuovamente la presenza di un nostro caro, e di sentirsi il cuore colmo di gioia dopo aver ricevuto un messaggio. L’anima di un nostro caro passato al mondo dello spirito che vive nella luce di Dio non potrà mai farci del male, un padre o una madre che hanno cresciuto i propri figli per una vita intera perché dovrebbero mai fare del male quando vivono in mondo perfetto contornato di amore.

Il metodo più semplice per percepire e ricevere un messaggio puro dal mondo spirituale e di pregare prima di ricevere qualsiasi informazione chiedendo a Dio che sia fatta la sua volontà per il massimo bene per l’anima del trapassato che per l’anima di chi sta per ricevere il messaggio. Dio ha dato la possibilità a quella determinata anima del mondo spirituale di mettersi in contatto in un determinato periodo, con delle precise guide spirituali e con un determinato medium. La medianità è un dono che è stato creato da Dio e l’ha dato a tutti gli esseri viventi secondo la Sua volontà e se la comunicazione con i defunti non fosse giusta sicuramente questo articolo, migliaia di libri, informazioni e testimonianze non sarebbe mai state scritte.

Categorie: Spirituale

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *